Una premessa non scontata: chi segue H24 i vostri figli sono donne e uomini tutti iscritti all’albo dei Tecnici del Settore Istruzione Tecnica della Federazione Italiana Nuoto, tesserati per la stagione agonistica in corso ed in regola con gli aggiornamenti curricolari. Professionalmente poi tutti “vivono in e di piscina” e la loro età media – o almeno lo è stata nel corso dell’estate appena passata – è di ca. 44 anni: non si tratta cioè di ragazzi, atleti o ex-atleti che si “improvvisano” tutor (o tecnici) una settimana all’anno e che magari con i bambini si rapportano solo alcuni giorni all’anno …
Detto ciò, dopo aver suddiviso i partecipanti in gruppi omogenei per capacità tecnica – ognuno composto sino ad un massimo di 6/7 individualità se nuotiamo in vasca da 25 e 10/11 se in vasca da 50 – ogni gruppo è coordinato e seguito da uno dei tecnici di cui vi parlavamo, scrupolosamente selezionati e formati dal Team Leader del progetto, Giovanni Franceschi.
Più nello specifico, quotidianamente sono previste:
  • due sessioni in acqua (una la mattina e una il pomeriggio, di un’ora e un quarto cadauna) dedicate entrambe alla tecnica di nuotata, di partenza, di virata e di subacquea di uno stile:ogni giorno – infatti – andiamo “in profondità tecnica” su uno specifico stile
  • un momento (di circa 45′) di “spiegazione teorica” dedicato sempre allo stile del giorno
Sottolineamo che il focus di NUOTOPIU’ è la tecnica natatoria nella sua interezza e che tutti gli stimoli natatori proposti – per precisa scelta – non prevedono l’utilizzo del cronometro e non vogliono essere allenanti da un punto di vista fisiologico. 
In tutti i frangenti tecnici– infine – è bene sottolineare come emerga un approccio solare e non esasperato alla didattica, perché crediamo che il sorriso debba accomunare sia lo Staff Tecnico sia tutti i partecipanti a NUOTOPIU’.

#WeAreTheSwimCamp