Dopo aver suddiviso i partecipanti in gruppi omogenei per capacità tecnica, ognuno è coordinato e seguito da uno dei tecnici F.I.N. scrupolosamente formati da Giovanni Franceschi: ogni gruppo è composto sino ad un massimo di 6-7 individualità se nuotiamo in vasca da 25 metri, 10 nel caso di vasca da 50 metri.

NUOTOPIU’ POWER swimcamp si articola quotidianamente in due sessioni in acqua e in una teorica. Ogni giorno è dedicato – sia nelle due sedute in acqua (di un’ora e un quarto cadauna) sia nel momento di approfondimento teorico previsto (di circa 45’, nel quale è lo stesso Giovanni Franceschi il presenter delle varie tecniche) – al perfezionamento della tecnica di nuotata, di partenza e di virata di uno dei 4 diversi stili, misti inclusi.

Il primo giorno in acqua (il lunedì) è dedicato infatti all’analisi dello stile libero, mentre i giorni successivi agli altri stili (il martedì alla rana, il mercoledì al dorso e il giovedì alla farfalla): il venerdì è invece la giornata riservata ai misti, mentre il sabato … è una piacevole sorpresa!

Sottolineamo che il focus di NUOTOPIU’ POWER swimcamp è la tecnica natatoria nella sua interezza, e che gli stimoli proposti nelle sessioni di lavoro in acqua – per precisa scelta – non vogliono essere allenanti da un punto di vista fisiologico. In tutti i frangenti tecnici– infine – è bene sottolineare come emerga l’approccio “solare” e non esasperato alla didattica, perché più che mai durante ogni NUOTOPIU’ POWER swimcamp un giorno senza sorriso sarebbe un giorno perso.